Sicurezza sul Lavoro art. 37 D.lgs 81/08

Corsi in e-learning per Dirigenti, Preposti e Lavoratori

Corso Sicurezza sui luoghi di lavoro

Ai sensi dell’art. 37 del D.lgs 81/08 in e-learning
Share:

Formazione in elearning dalle 4 alle 16 ore

FORMAZIONE PER PUBBLICA AMMINISTRAZIONE ED AZIENDE

Con l’accordo sancito in Conferenza Stato Regioni si è completato il quadro degli obblighi formativi in materia di sicurezza per i lavoratori, come previsto già dal D.Lgs. n°81/08. Come tutte le disposizioni collegate al Testo unico per la sicurezza, la loro validità è estesa a tutte le tipologie di attività lavorativa.

Lead Partner

Per Dirigenti

Corso strutturato in 4 moduli con durata di 16 ore svolte interamente in e-learning e 1 ora di verifica finale in aula

Per Preposti

Corso in e-learning della durata complessiva di 8 ore di cui 5 in e-learning e 3 in aula

Per Lavoratori

Corso della durata di 4 ore in e-learning + formazione specifica (4/8/12 ore) in aula

Dettagli dei corsi

Sede del corso:
La verifica finale di apprendimento per PREPOSTI e DIRIGENTI si tiene presso una delle nostre sedi oppure presso l’Azienda che ne fa richiesta se il numero dei partecipanti lo giustifica

Modalità di iscrizione:

La domanda di iscrizione deve essere fatta contattandoci o inviando una mail ad info@asapiens.eu

Attestato di frequenza:
Dopo la verifica finale di apprendimento effettuata da una commissione costituita da almeno 3 docenti, al termine del corso e solo nel caso in cui la presenza in aula sia stata almeno del 90% sarà rilasciato attestato di profitto dalla “Sapienza” Università di Roma, (valido per la richiesta di CFP), soggetto autorizzato dalla legge in vigore al rilascio delle attestazioni.

Dettagli delle figure

La formazione del dirigente, ai sensi dell’ art.2, comma 1, lettera d) del D.Lgs. n°81/08, dell’ art. 37, comma 7, del D.Lgs n81/08 è strutturata in 4 MODULI  , e la durata minima è di 16 ore  , può essere programmata e deve essere completata nell’arco temporale di 12 mesi, anche secondo le modalità definite da accordi aziendali. Al termine del corso, previa frequenza di almeno 90% delle ore di formazione, verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria da effettuarsi con colloquio o test.

Modalità di svolgimento:
– 16 ore e-learning
– 1 ora verifica finale di apprendimento (in aula)

Tematiche didattiche trattate:

MODULO 1.   GIURIDICO – NORMATIVO

  • Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive;
  • Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n°81/08 : compiti, obblighi, responsabilità, e tutela assicurativa;
  • Delega di funzioni;
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs n°231/2001, e s.m.i.;
  • I sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia;

MODULO 2.  GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA

  • Modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro ( art.30 D.Lgs 81/08);
  • Gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • Obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’ opera o di somministrazione;
  • Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
  • Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 Bis dell’art.18 del D.lgs n° 81/08;
  • Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione;

MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI

  • Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • Il rischi da stress lavoro – correlato;
  • Il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale;
  • Il rischi interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento dei lavori in appalto;
  • Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
  • I dispositivi di protezione individuale;
  • La sorveglianza sanitaria;

MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI

  • Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
  • Importanza strategica dell’informazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
  • Tecniche di comunicazione;
  • Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;
  • Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;

Aggiornamento

DIRIGENTE : Come indicato al comma 7 dell’art.37 del D.Lgs 81/08, si prevede un aggiornamento QUINQUENNALE, con durata minima di 6 ore in relazione ai propri compiti, in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Nell’aggiornamento non è compresa la formazione relativa al trasferimento o cambiamento di mansioni e all’introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.

La formazione del preposto, così come definito dall’art.2, comma 1, lettera e, del D.Lgs. n°81/08, deve comprendere quella per i lavoratori , così come prevista ai punti precedenti, e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La durata minima del modulo è di 8 ORE.

Modalità di svolgimento:

– 5 ore e-learning
– 3 ore con verifica finale di apprendimento (in aula)

CONTENUTI DELLA FORMAZIONE :

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale : compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazione tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati e stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione;

Al termine del percorso formativo, previa frequenza di almeno il 90% delle ore d formazione, verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria da effettuarsi con colloquio o test, in alternativa tra loro.

Aggiornamento

PREPOSTO : Come indicato al comma 7 dell’art.37 del D.Lgs. n°81/08 si prevede un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Il percorso formativo dei lavoratori si articola in due moduli distinti : FORMAZIONE GENERALE e FORMAZIONE SPECIFICA, i cui contenuti sono individuabili alle lettere a) e b) del comma 1 e al comma 3 dell’art. 37 del D.Lgs. n°81/08

FORMAZIONE GENERALE AI SENSI DELL’ART.37 COMMA 1 LETTERA A DEL D.LG N.81/08

4 ORE Dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro.

CONTENUTI :

  • Concetti di rischio;
  • Danno;
  • Prevenzione;
    organizzazione della prevenzione aziendale;
  • Diritti doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
  • Organi di vigilanza, controllo e assistenza.
FORMAZIONE SPECIFICA ai sensi dell’art.37, comma 1,3 del D.lgs. n°81/08

Deve avere una durata minima di 4 ORE, 8 ORE, 12 ORE, in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda Cosi’ distinti in base alla classificazione dei settori di cui all’allegato 2 (individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002 – 2007: settori a rischio basso = 4 ore, settori a rischio medio = 8 ore, settori a rischio alto = 12 ore;)

CONTENUTI :

  • Rischi infortuni;
  • Meccanici generali,
  • Macchine;
  • Attrezzature;
  • Rischio caduta dall’alto;
  • Rischi da esplosione;
  • Rischi chimici;
  • Nebbie, oli, Fumi, vapori, Polveri;
  • Etichettatura;
  • Rischi cancerogeni;
  • Rischi biologici;
  • Rischi fisici;
  • Rumore, Vibrazione, Radiazione, Microclima e illuminazione;
  • Videoterminali;
  • DPI organizzazione de lavoro;
  • Ambienti di lavoro;
  • Stress lavoro correlato;
  • Movimentazione manuale di carichi;
  • Movimentazione merci;
  • Segnaletica emergenze;
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico;
  • Procedure esodo e incendi;
  • Procedure organizzative per il primo soccorso;
  • Incidenti e infortuni mancati;
  • Altri rischi;

Per cui ,da quanto sopra specificato, si evince che la durata minima dei corsi di formazione per i lavoratori, in base alla classificazione dei settori di cui all’allegato I è di :

  • 4 ore di Formazione Generale + 4 ore di Formazione Specifica per i settori a rischio basso : TOTALE 8 ORE COMPLESSIVE ;
  • 4 ore di Formazione Generale + 8 ore di Formazione Specifica per i settori a rischio medio : TOTALE 12 ORE COMPLESSIVE ;
  • 4 ore di Formazione Generale + 12 ore di Formazione Specifica per i settori a rischio Alto : TOTALE 16 ORE COMPLESSIVE ;

 

Aggiornamento

LAVORATORE : è previsto un aggiornamento QUINQUENNALE, con durata minima di 6 ore per tutti i livelli di rischio (Basso, Medio, Alto). Nel corso si tratteranno significative evoluzioni e innovazioni, riguardanti :

  • Approfondimenti giuridico – normativi;
  • Aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • Fonti di rischio e relative misure di prevenzione;
Dirigenti

La formazione del dirigente, ai sensi dell’ art.2, comma 1, lettera d) del D.Lgs. n°81/08, dell’ art. 37, comma 7, del D.Lgs n81/08 è strutturata in 4 MODULI  , e la durata minima è di 16 ore  , può essere programmata e deve essere completata nell’arco temporale di 12 mesi, anche secondo le modalità definite da accordi aziendali. Al termine del corso, previa frequenza di almeno 90% delle ore di formazione, verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria da effettuarsi con colloquio o test.

Modalità di svolgimento:
– 16 ore e-learning
– 1 ora verifica finale di apprendimento (in aula)

Tematiche didattiche trattate:

MODULO 1.   GIURIDICO – NORMATIVO

  • Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • Gli organi di vigilanza e le procedure ispettive;
  • Soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. n°81/08 : compiti, obblighi, responsabilità, e tutela assicurativa;
  • Delega di funzioni;
  • La responsabilità civile e penale e la tutela assicurativa;
  • La “responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni, anche prive di responsabilità giuridica” ex D.Lgs n°231/2001, e s.m.i.;
  • I sistemi di qualificazione delle imprese e la patente a punti in edilizia;

MODULO 2.  GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA

  • Modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro ( art.30 D.Lgs 81/08);
  • Gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • Obblighi connessi ai contratti d’appalto o d’ opera o di somministrazione;
  • Organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
  • Modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all’adempimento degli obblighi previsti al comma 3 Bis dell’art.18 del D.lgs n° 81/08;
  • Ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione;

MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI

  • Criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • Il rischi da stress lavoro – correlato;
  • Il rischio ricollegabile alle differenze di genere, età, provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale;
  • Il rischi interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento dei lavori in appalto;
  • Le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
  • La considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
  • I dispositivi di protezione individuale;
  • La sorveglianza sanitaria;

MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE, E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI

  • Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
  • Importanza strategica dell’informazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
  • Tecniche di comunicazione;
  • Lavoro di gruppo e gestione dei conflitti;
  • Consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;
  • Natura, funzioni e modalità di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza;

Aggiornamento

DIRIGENTE : Come indicato al comma 7 dell’art.37 del D.Lgs 81/08, si prevede un aggiornamento QUINQUENNALE, con durata minima di 6 ore in relazione ai propri compiti, in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Nell’aggiornamento non è compresa la formazione relativa al trasferimento o cambiamento di mansioni e all’introduzione di nuove attrezzature di lavoro o di nuove tecnologie, di nuove sostanze e preparati pericolosi.

Preposti

La formazione del preposto, così come definito dall’art.2, comma 1, lettera e, del D.Lgs. n°81/08, deve comprendere quella per i lavoratori , così come prevista ai punti precedenti, e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La durata minima del modulo è di 8 ORE.

Modalità di svolgimento:

– 5 ore e-learning
– 3 ore con verifica finale di apprendimento (in aula)

CONTENUTI DELLA FORMAZIONE :

  • Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale : compiti, obblighi, responsabilità;
  • Relazione tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;
  • Definizione ed individuazione dei fattori di rischio;
  • Incidenti ed infortuni mancati;
  • Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati e stranieri;
  • Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera;
  • Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;
  • Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione;

Al termine del percorso formativo, previa frequenza di almeno il 90% delle ore d formazione, verrà effettuata una prova di verifica obbligatoria da effettuarsi con colloquio o test, in alternativa tra loro.

Aggiornamento

PREPOSTO : Come indicato al comma 7 dell’art.37 del D.Lgs. n°81/08 si prevede un aggiornamento quinquennale, con durata minima di 6 ore in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.

Lavoratori

Il percorso formativo dei lavoratori si articola in due moduli distinti : FORMAZIONE GENERALE e FORMAZIONE SPECIFICA, i cui contenuti sono individuabili alle lettere a) e b) del comma 1 e al comma 3 dell’art. 37 del D.Lgs. n°81/08

FORMAZIONE GENERALE AI SENSI DELL’ART.37 COMMA 1 LETTERA A DEL D.LG N.81/08

4 ORE Dedicata alla presentazione dei concetti generali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro.

CONTENUTI :

  • Concetti di rischio;
  • Danno;
  • Prevenzione;
    organizzazione della prevenzione aziendale;
  • Diritti doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
  • Organi di vigilanza, controllo e assistenza.
FORMAZIONE SPECIFICA ai sensi dell’art.37, comma 1,3 del D.lgs. n°81/08

Deve avere una durata minima di 4 ORE, 8 ORE, 12 ORE, in funzione dei rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda Cosi’ distinti in base alla classificazione dei settori di cui all’allegato 2 (individuazione macrocategorie di rischio e corrispondenze ATECO 2002 – 2007: settori a rischio basso = 4 ore, settori a rischio medio = 8 ore, settori a rischio alto = 12 ore;)

CONTENUTI :

  • Rischi infortuni;
  • Meccanici generali,
  • Macchine;
  • Attrezzature;
  • Rischio caduta dall’alto;
  • Rischi da esplosione;
  • Rischi chimici;
  • Nebbie, oli, Fumi, vapori, Polveri;
  • Etichettatura;
  • Rischi cancerogeni;
  • Rischi biologici;
  • Rischi fisici;
  • Rumore, Vibrazione, Radiazione, Microclima e illuminazione;
  • Videoterminali;
  • DPI organizzazione de lavoro;
  • Ambienti di lavoro;
  • Stress lavoro correlato;
  • Movimentazione manuale di carichi;
  • Movimentazione merci;
  • Segnaletica emergenze;
  • Le procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico;
  • Procedure esodo e incendi;
  • Procedure organizzative per il primo soccorso;
  • Incidenti e infortuni mancati;
  • Altri rischi;

Per cui ,da quanto sopra specificato, si evince che la durata minima dei corsi di formazione per i lavoratori, in base alla classificazione dei settori di cui all’allegato I è di :

  • 4 ore di Formazione Generale + 4 ore di Formazione Specifica per i settori a rischio basso : TOTALE 8 ORE COMPLESSIVE ;
  • 4 ore di Formazione Generale + 8 ore di Formazione Specifica per i settori a rischio medio : TOTALE 12 ORE COMPLESSIVE ;
  • 4 ore di Formazione Generale + 12 ore di Formazione Specifica per i settori a rischio Alto : TOTALE 16 ORE COMPLESSIVE ;

 

Aggiornamento

LAVORATORE : è previsto un aggiornamento QUINQUENNALE, con durata minima di 6 ore per tutti i livelli di rischio (Basso, Medio, Alto). Nel corso si tratteranno significative evoluzioni e innovazioni, riguardanti :

  • Approfondimenti giuridico – normativi;
  • Aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori;
  • Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda;
  • Fonti di rischio e relative misure di prevenzione;

Vuoi maggiori informazioni?

Per dettagli su date, prezzi, costi o modalità non esitare a contattarci!

Recensioni Partecipanti

Ho apprezzato molto lo svolgimento di questo corso sopratutto per i docenti che hanno contribuito a suscitare in me particolare interesse per la materia.
Alessandra Petrangeli
Ingegnere Edile
Il corso è stato molto interessante, sopratutto quanto riguarda la parte relativa al titolo IV.  I docenti sono seri, professionali e sopratutto disponibili con gli studenti.
Martina Barbaliscia
Architetto
Il corso è stato affrontato in modo molto professionale dai docenti e nello stesso tempo è stato facile l'approfondimento delle nozioni.
Pietro De Paolis
Geometra
Il corso svolto è stato molto chiaro e con personale molto qualificato.
Enzo Rugghia
Geometra
Il corso è risultato interessante e stimolante, specialmente la parte tecnica del corso non è stata trattata in maniera pedante, anzi offriva una visuale molto pratica e concreta della realtà.
Andrea Fiorini
Ingegnere Civile
ASAPIENS SRL rappresenta una delle realtà più importanti a livello nazionale per la formazione elearning e frontale nell’ambito aziendale, accademico e professionale.